Biden afferma che la banca centrale, che punta all’inflazione, potrebbe abbassare le tariffe cinesi


WASHINGTON, 10 maggio (Reuters) – Sotto pressione per controllare l’elevata inflazione, il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha dichiarato martedì di aver capito per cosa stavano combattendo gli americani e che lui e la Federal Reserve stavano lavorando per risolvere il suo problema chiave. Gestione.

“Sono frustrati”, ha detto Biden, aggiungendo che gli americani stanno pagando di più per beni e servizi su tutta la linea. “Non li biasimo”.

Il presidente ha sottolineato il fatto che l’aumento dell’inflazione ha spinto i prezzi al consumo di oltre l’8% all’anno, rilasciando strategicamente petrolio dalle riserve petrolifere e esercitando pressioni sulle aziende affinché forniscano rendimenti record ai consumatori a prezzi inferiori.

Iscriviti ora per l’accesso gratuito illimitato a Reuters.com

“So che le famiglie negli Stati Uniti sono state colpite dall’inflazione”, ha detto Biden in una dichiarazione della Casa Bianca. “Ogni americano deve sapere che prendo molto sul serio l’inflazione, e questa è la mia massima priorità nazionale”.

Rigonfiamento

Biden ha attribuito l’aumento dell’inflazione all’epidemia del Govt-19, ai problemi della catena di approvvigionamento e alla guerra della Russia contro l’Ucraina. La sua amministrazione ha riversato migliaia di miliardi di aiuti e infrastrutture nell’economia, con i repubblicani e alcuni economisti che incolpano la spesa eccessiva.

“Siamo al potere”, ha detto Biden, chiedendo se merita di essere rimproverato per il prezzo elevato. “Controlliamo tutti e tre i rami del governo. Beh, davvero non lo facciamo”, ha aggiunto, lamentando la capacità dei Democratici di approvare altre spese a causa del controllo ristretto da parte del Congresso.

Biden ha detto che la Federal Reserve americana dovrebbe fare il suo lavoro per controllarla. La scorsa settimana la Federal Reserve statunitense ha aumentato i tassi di interesse di mezzo punto percentuale e si prevede che quest’anno rilasci ulteriori aumenti.

Il presidente non ha annunciato nuove misure politiche nel suo discorso, svoltosi un giorno prima del previsto poiché i nuovi dati sui prezzi al consumo mostrano che l’inflazione rimarrà alta fino ad aprile.

Ma ha detto che gli Stati Uniti stanno considerando di rimuovere le tasse dell’era Trump sulla Cina come un modo per ridurre i prezzi delle materie prime. Nessuna decisione è stata presa in merito.

Piano fiscale repubblicano

Il 9 maggio 2022 il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha visitato la Casa Bianca a Washington per commentare l’espansione dell’accesso a Internet ad alta velocità durante l’evento Rose Garden. REUTERS / Kevin Lamarque / file foto

Sei mesi prima delle elezioni del Congresso dell’8 novembre, Fiden ha cercato di incolpare direttamente i repubblicani per l’inflazione, poiché i democratici determinano se possono mantenere il controllo del Senato e della Camera dei rappresentanti.

Biden ha ripetutamente attaccato i repubblicani fedeli all’ex presidente Donald Trump per aver mantenuto la sua agenda, lamentando che la maggioranza dei democratici non era sufficiente per far approvare le sue priorità al Congresso.

Biden e alti funzionari prevedono che l’inflazione sarà temporanea con l’aumento dei prezzi nel 2021, ma è rimasta.

La domanda guidata dalla spesa pubblica e dai risparmi accumulati durante le epidemie non coincide con le catene di approvvigionamento greche e la carenza di manodopera, che innescano un’elevata inflazione in tutto il mondo.

Ciò ha creato un problema politico poiché i consumatori statunitensi fissano le bollette di generi alimentari e gas più alte a causa delle misure russe di blocco del petrolio e del gas a seguito dell’invasione dell’Ucraina, che la Russia chiama una “misura speciale”.

Meno della metà degli adulti americani – il 44% – concorda sul fatto che la presidenza di Biden e vedono l’economia come il problema più importante della nazione, secondo un sondaggio Reuters/Ipsos della scorsa settimana.

I repubblicani stanno lavorando per sfruttare il problema nelle elezioni del Congresso, promuovendo misure tra cui l’allentamento delle restrizioni sui produttori di petrolio e gas e la riduzione di alcune tasse e della spesa pubblica. Ma il partito non ha approvato alcun documento politico che delinei i passi che intraprenderanno nell’inflazione.

Biden ha acuito i suoi attacchi ai repubblicani negli ultimi giorni, incluso negando che il movimento “Make America Great Again” dell’ex presidente Donald Trump sia serio. leggi di più

Gli elettori sanno che gli stati a guida repubblicana sono in prima linea nella ripresa economica e nella creazione di posti di lavoro, e i repubblicani voteranno e la nostra comprovata agenda arriverà a novembre “, ha affermato Emma Vaughn, portavoce del Comitato nazionale repubblicano.

Biden ha preso di mira la proposta del senatore statunitense Rick Scott con sede in Florida per un’”America in ripresa”, che includerebbe un’imposta sul reddito minimo medio che costerebbe alle famiglie della classe media $ 1.500 all’anno, secondo la Casa Bianca.

“Il piano repubblicano è di aumentare le tasse sulle famiglie della classe media.

Nonostante sia presidente del Comitato senatoriale repubblicano nazionale, il braccio della campagna del Comitato repubblicano del Senato, Scott ha affermato che il piano era suo. Il leader della minoranza repubblicana al Senato Mitch McConnell ha respinto la richiesta di Scott per una tassa sugli americani senza reddito e ha affermato che la sicurezza sociale e i diritti all’assistenza medica saranno annullati.

Iscriviti ora per l’accesso gratuito illimitato a Reuters.com

Rapporto di Trevor Hannigat e Jeff Mason; Rapporto aggiuntivo di Steve Holland e David Morgan; Montaggio di Kenneth Maxwell, Heather Timmans, Paul Simao e Sisu Nomiyama

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.


Leave a Reply

Your email address will not be published.