Celtics contro. Bucks segna, takeaway: Jason Tatum esplode per 46 punti per portare Boston a una vittoria cruciale in Game6.


Giannis Antedogounmbo e Jason Dodd hanno giocato in base all’età nella loro vittoria per 108-95 venerdì sera, con i due All-Stars che hanno conquistato ciascuno un plateau di 40 punti, costringendo i Boston Celtics a una partita di gara 7 contro i Milwaukee Bucks. Domenica pomeriggio al TD Garden.

Totem è stato fantastico per i Celtics una notte perché ha salvato la migliore prestazione della serie. Per andare con nove rimbalzi e quattro assist, Tatum ha eliminato Gianni, segnando 46 punti. Nonostante il fallimento del suo tentativo, Antotho Gownbo ha dominato la partita con 44 punti dalla fine con 20 incredibili rimbalzi e sei assist.

La partita 7 è prevista per ET domenica alle 15:30, e si occuperà di ABC National Broadcasting.

Ecco tre punti chiave del gioco:

1. Tatum offre uno dei migliori spettacoli della sua carriera

Jason Tatum non ha sempre mostrato un’ottima giocabilità in questa serie, ma i migliori giocatori non permetteranno che giochi cattivi o estensioni sbagliate li definiscano. Tatum si è presentato in questa stagione, soprattutto venerdì sera, è davvero un grande giocatore. Nella formazione della stagione dei Celtics, è progredito e ha presentato uno dei migliori spettacoli della sua carriera.

Perdendo due triple nei primi minuti, è partito alla grande, aiutando i Celtics ad aprire il vantaggio, ma il suo lavoro migliore e più importante è arrivato nel quarto quarto. Una volta a 18, il vantaggio dei Celtics è stato ridotto a quattro alle 8:42 e sono iniziati i flashback di Gara 5. Tatum ha fatto attenzione a non fare una seconda caduta consecutiva.

In primo luogo, il tiro è un incredibile saltatore fatale sulla linea di fondo per battere il tempo. Successivamente, un pull-up da 3 punti a destra di fronte a George Hill. Ha poi ripetuto la formazione con un altro FatAway e altri 3. A tre minuti dalla fine ha segnato 10 punti consecutivi per i Celtics e ha spinto gli otto in vantaggio per dare loro un po’ di respiro. I dollari non si avvicineranno mai.

“Sì, ovviamente ha colpito alcuni grandi durante la partita”, ha detto l’allenatore dei Celtics Ime Utoka. “L’ho fatto e ho fatto la partita giusta… È la serata più importante, ne abbiamo decisamente bisogno”.

Il Tottenham ha segnato 16 punti solo nel quarto quarto e ha chiuso la serata a 17 su 32 con 46, nove rimbalzi e quattro assist. I 46 punti del Tottenham, una volta eliminati, sono stati i secondi più alti nella storia della franchigia e si sono uniti a Sam Jones come l’unico giocatore del Celtic ad avere più partite di playoff da 45 punti.

“Ecco perché ottiene un sacco di soldi”, ha detto Marcus Smart. “Ci è andato in una modalità diversa. L’abbiamo visto nei suoi occhi. Era aggressivo. Ci ha detto ‘dacci la palla’. Gli abbiamo dato la palla. Lui l’ha chiesto. Questo è quello che faremo. . “

Jason Todd ha ancora 24 anni. Ha centinaia di partite di playoff per un decennio o più. Sarà più difficile per lui giocare meglio di quanto ha fatto venerdì sera.

2. L’intenso sforzo di Zionis non è stato sufficiente

I Bucks erano già una squadra migliore prima che Chris Middleton cadesse a causa di una distorsione alla MCL al primo turno contro i Chicago Bulls, e senza di lui il problema è ancora più pronunciato. La sua assenza fa accettare a Giannis il peso leggermente assurdo di anthocyanmobo e cerca di portare lui stesso il dollaro.

È stato in grado di farlo a volte in questa serie; Dopotutto, i Bucks hanno vinto tre partite. Ma anche i migliori giocatori non saranno sempre in grado di possederlo, come hanno scoperto Guinness e Bucks durante il gioco 6.

Giannis è intelligente. Ha segnato 17 punti nel primo quarto per tenere a bada i Bucks nonostante la buona partenza dei Celtics e ha continuato ad attaccare per tutta la notte. I Celtics non sono riusciti a rallentarlo mentre si dirigeva verso la vernice per fragorosi slam e viaggi sulla linea di tiro libero.

“Giannis è il migliore di tutti”, ha detto Jaylan Brown. “Il suo atteggiamento è implacabile. Continua ad andare e ad attaccare. Il suo condizionamento è buono e non sembra stancarsi come gli altri. Continua a venire”.

Creek Freak ha chiuso con 44 punti, 20 rimbalzi e sei assist, realizzando 14 dei 15 tiri dalla linea di tiro libero e diventando il primo giocatore ad avere una partita 40-20 nei playoff da Shock O’Neill nel 2001.

Giannis ha uno sbalorditivo tasso di utilizzo del 45,2 percento – il suo più alto nei playoff – e ha anche aiutato Bucks a segnare 52 o 95 punti. È davvero un duro sforzo, non è abbastanza. Jrue Holiday e Pat Connaughton sono stati gli altri giocatori a segnare il doppio, ma nessuno dei due ha preso più di 17 punti. Bucks ha mancato Middleton per tutta la serie, ma non più di Game6.

3. I Celtics mostrano resilienza dopo il crollo di Cam5

I Celtics sarebbero dovuti venire a Milwaukee per finire la serie venerdì sera. Al contrario, sono stati loro ad affrontare la retrocessione dopo un crollo finale in Gara 5, portando in casa un vantaggio di 13 punti nel quarto quarto. Recuperare da un fallimento così straziante richiede un’enorme quantità di determinazione e fiducia in se stessi.

Dopo essersi fermati per sgombrare la strada, divenne chiaro che i Celtics avevano tutto quanto sopra.

“Penso che sia inciampato così tanto che ho perso quella partita in quel modo”, ha detto Jason Todd. “Tutti avevano l’amaro in bocca. Guardare il film, imparare da esso ed essere eccitati – eravamo eccitati. Eravamo imbattuti, sapevamo che c’era ancora una possibilità di salvare la nostra stagione e venire qui e vincere. Ci credevamo, l’abbiamo fatto davvero, ci siamo fidati l’uno dell’altro, è stato mostrato stasera. “

Il lavoro è lontano. Non sarà facile battere il miglior giocatore del mondo nella seconda partita consecutiva per eliminare i campioni difensivi, e domenica i Celtics torneranno alla 7a partita in casa. Tuttavia, una performance come Friday night la dice lunga sul carattere di questo gruppo.

“Questo è un grande momento per tutti noi”, ha detto Tatum. “Io e la squadra, come rispondiamo. Il fallimento nella quinta partita ci creerà o ci distruggerà. Siamo venuti qui con molta forza e crescita e abbiamo avuto successo”.


Leave a Reply

Your email address will not be published.