Con le 5 palle perse di Joe Burrow, Evan McPherson ha sbagliato i calci per i bollenti Cincinnati Bengals nella prima partita dal Super Bowl LVI.


CINCINNATI — quarterback dei Bengals Joe Burrow Seduto al suo armadietto, le gambe distese, guardò avanti verso una stanza quasi vuota.

Se sta cercando di dare un senso a quello che è successo nell’apertura della stagione di Cincinnati, non è solo. I Bengals hanno sopportato una giornata caratterizzata da più palle perse, una partita di punting e un ruckout in una sconfitta per 23-20 ai supplementari contro i Pittsburgh Steelers. Nella prima partita di Cincinnati dal Super Bowl LVI, Burrow ha commesso cinque palle perse, i Bengals hanno perso due occasioni per vincere la partita e se ne sono andati con un finale triste.

“Abbiamo avuto le nostre possibilità”, ha detto l’allenatore del Bengals Zach Taylor. “Essere sotto cinque a zero nella battaglia per il turnover, avere le operazioni di calcio spazzate via su due calci che avrebbero dovuto vincere la partita, è deludente in questo senso”.

Chris BoswellUn field goal di 53 yard alla fine dei tempi supplementari ha permesso agli Steelers di scappare con una vittoria e di ottenere una serie di tre sconfitte consecutive contro i loro rivali dell’AFC North.

Burrow ha lanciato quattro intercettazioni record in carriera e ha perso un fumble nella sconfitta della squadra. Fu anche licenziato sei volte. Tuttavia, il Bengala era ancora in grado di ottenere un’improbabile vittoria.

“Ovviamente, non vuoi lanciare quattro picconi”, ha detto Burrow. “Ma non mi sono mai fatto prendere dal panico. Eravamo pari e torneremo e ci faremo vincere”.

Alla fine del regolamento, Burrow lanciò un passaggio di touchdown da 6 yard a un wide receiver Jammer Chase per pareggiare la partita a 20 a due secondi dalla fine. Ma gli Steelers si sono rivolti alla difesa Minka Fitzpatrick, che ha intercettato il primo drive del gioco di Cincinnati per un touchdown, bloccando un potenziale punto extra vincente. L’unità delle squadre speciali di Cincinnati ha avuto una tregua ai tempi supplementari. Kicker del Bengala Evan McPherson Ha mancato un field goal da 29 yard che avrebbe potuto vincere la partita ai tempi supplementari.

Su entrambi quei calci, Cincinnati ha usato un tight end Mitchell Wilcox Come un lungo dentice. Clark Harris, che ha guadagnato un posto in prima squadra dal 2009, ha riportato un infortunio al bicipite destro che lo ha messo da parte al termine del regolamento e dei tempi supplementari. Wilcox ha detto che era un long snapper al liceo e un backup al college nel sud della Florida.

“All’inizio abbiamo avuto una possibilità”, ha detto Wilcox. “Ora è bloccato, e il secondo, tocca a me. Devo dare.” [punter Kevin Huber] Una bella foto lì”.

Boswell ha anche mancato un field goal da 55 yard e avrebbe potuto terminare la partita con 2:27 rimasti ai tempi supplementari. Il suo calcio è andato a lato e ha fatto tremare il montante sinistro, lasciando la partita indecisa fino a quando non ha terminato al termine dei tempi supplementari.

Pittsburgh non è riuscito a staccarsi nonostante un enorme vantaggio per fatturato. La difesa di Cincinnati limitò gli Steelers a 267 yard totali. Al suo debutto con la squadra, il quarterback degli Steelers Mitch Trubisky 21 su 38 per 194 yard, un touchdown e un intercetto. Gli Steelers tornano indietro Najee Harris È stato trattenuto a 23 yard su 10 carry e non ha terminato la partita a causa di un infortunio alla gamba.

“Era abbastanza buono”, ha detto l’allenatore degli Steelers Mike Tomlin della prestazione offensiva della squadra.

I Bengals hanno battuto gli Steelers due volte l’anno scorso, ottenendo il loro primo posto ai playoff dal 2015. Quella corsa post-stagionale ha regalato alla squadra la sua prima vittoria post-stagionale in 31 anni e la prima apparizione al Super Bowl dal 1989.

In diversi casi la scorsa stagione, Cincinnati è stato in grado di fare abbastanza per guadagnare una vittoria. Domenica, i Bengals hanno quasi avuto un esito positivo in una partita caratterizzata da diversi eventi sfortunati.

Invece, hanno cercato di ricostruire una selvaggia sconfitta di apertura della stagione.

“Una perdita è una perdita”, ricevitore largo Bengals Tyler Boyd disse. “Fa male lo stesso.” Abbiamo avuto una possibilità e non ce l’abbiamo fatta”.


Leave a Reply

Your email address will not be published.