Danza del muschio per i primi piloti Tesla della nuova gigafactory tedesca


  • Kasturi consegna le prime 30 vetture allo stabilimento tedesco
  • I nuovi ordini dallo stabilimento saranno consegnati da aprile
  • Il sito avrà 3.500 lavoratori, rispetto a 12.000
  • I manifestanti hanno bloccato l’ingresso dell’impianto e l’autostrada

Crohnhide, Germania, 22 marzo (Reuters) – Elon Musk supervisiona il passaggio di consegne di Tesla. (TSLA.O) Le prime auto, prodotte in Germania nel suo stabilimento di Gruenheide martedì, segnano l’apertura del centro europeo inaugurale della casa automobilistica statunitense due anni dopo il suo primo annuncio.

30 clienti e le loro famiglie danno una prima occhiata ai loro nuovi veicoli attraverso la lucida metropolitana a marchio Tesla con luci al neon.

“Questo è un grande giorno per l’industria”, ha detto Musk, descrivendolo come “un altro passo nella direzione di un futuro sostenibile”.

Iscriviti ora per l’accesso gratuito illimitato a Reuters.com

Il cancelliere tedesco Olaf Scholes, che ha partecipato all’evento, ha salutato la Gigafactory come il futuro dell’industria automobilistica, ma ha dovuto affrontare l’opposizione e quando alcuni attivisti ambientali hanno bloccato l’ingresso della fabbrica, hanno esposto striscioni che segnalavano il suo consumo di acqua alta. Per saperne di più

Due manifestanti si sono allontanati da un cartello autostradale vicino alla fabbrica e hanno bloccato il traffico per diverse ore dopo l’incidente.

Musk sperava di avviare la produzione dalla fabbrica otto mesi fa, ma i ritardi nelle licenze e le preoccupazioni locali relative all’impatto ambientale dell’impianto hanno interrotto il processo.

Telsa è stata costretta a servire gli ordini europei da Shanghai in attesa della sua licenza tedesca, che ha aumentato i costi logistici mentre lottava con la carenza di chip a livello di settore e altre interruzioni della catena di approvvigionamento.

Ha ricevuto l’approvazione finale dalle autorità locali il 4 marzo per avviare la produzione in Germania, che ha soddisfatto le condizioni che vanno dall’uso dell’acqua ai controlli dell’inquinamento atmosferico.

Gareggia con VW

I nuovi proprietari hanno ricevuto una configurazione ad alte prestazioni Model Y al prezzo di 63.990 euro ($ 70.491) con un’autonomia di 514 km (320 miglia) e nuovi ordini potrebbero essere effettuati dallo stabilimento da aprile, ha affermato Tesla.

Dei 12.000 lavoratori previsti nello stabilimento, 3.500 sono stati finora assunti da Tesla.

A pieno regime, l’impianto produrrà 500.000 auto all’anno, con Volkswagen in competizione con la Germania oltre 450.000 veicoli elettrici a batteria. (VOWG_p.DE) Venduto in tutto il mondo nel 2021.

Genererà 50 gigawattora (GWh) di batteria, superando tutti gli altri impianti in Germania.

Attualmente, la Volkswagen è ancora in corsa per elettrificare la flotta europea, con Tesla che detiene una quota di mercato dal 13% al 25%. Musk ha detto che ci sarebbe voluto più tempo per aumentare la produzione rispetto ai due anni necessari per costruire l’impianto. Per saperne di più

JP Morgan prevede che Gruenheide produrrà circa 54.000 auto entro il 2022, aumentando a 280.000 entro il 2023 e 500.000 entro il 2025.

Volkswagen, che quest’anno ha ricevuto 95.000 ordini di veicoli elettrici in Europa, prevede di costruire un nuovo impianto di veicoli elettrici da 2 miliardi di euro con la sua struttura esistente a Wolfsburg e 6 stabilimenti di batterie in tutta Europa.

Ma la sua cronologia è in ritardo rispetto a quella di Tesla, con l’impianto di veicoli elettrici che aprirà nel 2026 e il primo impianto di batterie nel 2023.

($ 1 = 0,9086 euro)

Iscriviti ora per l’accesso gratuito illimitato a Reuters.com

Victoria Waltersi, Nadine Shimrosik Report; Montaggio di John Harvey, Edmund Blair, Alex Richardson e Alexander Smith

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.


Leave a Reply

Your email address will not be published.