Gli Stati Uniti accolgono 100.000 rifugiati ucraini


Più di 3,5 milioni di rifugiati sono ora fuggiti dall’Ucraina, secondo i dati diffusi martedì dall’agenzia delle Nazioni Unite per i rifugiati. La maggior parte di questi rifugiati è fuggita attraverso l’Europa verso i vicini occidentali dell’Ucraina.

Il funzionario ha affermato che la Casa Bianca non dovrebbe chiedere al Congresso di espandere l’attuale limite di rifugiati annuali a 125.000 fissato per l’anno fiscale 2022 perché sarebbe un “impegno a lungo termine” e altre strade. Molti degli ucraini stanno entrando negli Stati Uniti.

“Abbiamo ancora una capacità significativa di 125.000, quindi al momento non immaginiamo la necessità di andare oltre”, ha affermato il funzionario.

Nella scheda informativa sulla nuova iniziativa, la Casa Bianca ha ribadito che “molti ucraini sceglieranno di rimanere in Europa più vicini alle loro famiglie e alle loro case in Ucraina”.

L’amministrazione sta lavorando per espandere e migliorare i nuovi programmi “concentrandosi sull’accoglienza degli ucraini con i loro familiari negli Stati Uniti”, ha affermato il funzionario.

L’accento sarà posto sulla protezione dei più vulnerabili tra la popolazione rifugiata, compresi i membri della comunità LGBTQI+, le persone con esigenze mediche, i giornalisti e i cittadini di paesi terzi.

“Aprendo il nostro paese a queste persone, aiuteremo ad alleviare la pressione sui paesi ospitanti europei che attualmente hanno maggiori responsabilità”, ha aggiunto il funzionario.

L’annuncio arriva prima della visita del presidente Joe Biden in Polonia venerdì, con l’obiettivo di evidenziare la massiccia crisi dei rifugiati in Ucraina dall’inizio della guerra russa un mese fa.

La Polonia, che confina a ovest con l’Ucraina, ha registrato l’ingresso di oltre 2 milioni di rifugiati ucraini nel Paese. Tuttavia, il numero di rifugiati che rimangono ancora in Polonia è basso e molti continuano a viaggiare in altri paesi.

Quando il vicepresidente Kamala Harris ha visitato la Polonia all’inizio di questo mese, il presidente polacco Andrzej Duda gli ha chiesto personalmente di accelerare e semplificare le procedure per il ritorno degli ucraini nel Paese con le loro famiglie negli Stati Uniti. Ha anche avvertito Harris che, sebbene la Polonia li abbia accolti a braccia aperte, le risorse del suo paese sono state gravemente colpite dall’afflusso di rifugiati.

Gli Stati Uniti stanno valutando diverse opzioni Per affrontare la crisi dei rifugiati, accelerare il processo di reclutamento dei rifugiati negli Stati Uniti per gli ucraini e assistere l’Europa con l’arrivo di rifugiati in tutta la regione.
Biden ha recentemente firmato un conto di spesa Mette a disposizione Oltre 4 miliardi di dollari in aiuti umanitari all’Ucraina, di cui 1,4 miliardi di dollari per aiutare la crisi dei rifugiati.
Prima dell’annuncio di giovedì, Biden era in amministrazione L’azione è già stata intrapresa Compreso fornire soccorso ai rifugiati ucraini nel mezzo della crisi, compreso consentire agli ucraini negli Stati Uniti di rimanere nel paese sotto aiuto umanitario.

Questa storia è stata aggiornata con maggiori dettagli.

Maegan Vazquez e Priscilla Alvarez della CNN hanno contribuito al rapporto.


Leave a Reply

Your email address will not be published.