I membri del consiglio di Tampa reagiscono alle dimissioni del capo della polizia Mary O’Connor


TAMPA – Il consigliere Charlie Miranda ha dichiarato di aver votato per il capo della polizia Mary O’Connor ad aprile perché “non c’era altra scelta. C’era solo una persona contro di me” quando si è votato per confermarla.

Miranda ha sostenuto privatamente l’ex assistente capo della polizia Butch Delgado, ma ha espresso pubblicamente la scelta del sindaco Jane Castor. “Non ho ancora intenzione di dividere la città. Non lo farò.”

Ma la notizia delle dimissioni di O’Connor lunedì mattina ha fatto pensare a Miranda al baseball. Il suo allenatore direbbe ai suoi giocatori che va bene fare errori, ma non sbagliare. Quindi, ti sei perso una palla a terra? errore Ma hai dimenticato quanti out ci sono con un corridore in terza? sbagliato

“Questo vale per il capo O’Connor”, ha detto Miranda.

Miranda, una fedele alleata di Caster, ha detto di essersi pentita di un’altra controversia che ha messo in ombra il dramma del municipio per un anno intero. È stato raggiunto da altri consiglieri che hanno espresso un dolore simile.

“È triste. È davvero triste”, ha detto.

Orlando Guts ha un rapporto diverso con Caster, che ha ufficialmente presentato istanza di rielezione una settimana fa.

Gudes ha accusato il sindaco e il suo staff di aver tentato di distruggere la sua carriera perché si era opposto a lui su alcune questioni. Caster ha chiesto le dimissioni di Gudes ad aprile dopo che un’indagine cittadina ha scoperto che aveva creato un ambiente di lavoro ostile per un ex assistente. Kuts si è dimesso dalla carica di presidente ma è rimasto nel consiglio a dispetto di Castor. Di recente, Gudes è apparso in diversi eventi cittadini con il sindaco.

Anche se era uno dei due voti contro O’Connor nel voto di conferma del consiglio di aprile, Gudes ha detto che non “colpirà” Caster per la sua scelta sbagliata come capo della polizia. E ha detto che, da “uomo di Dio”, non avrebbe colto l’occasione per gongolare dei problemi del sindaco.

“Non ho intenzione di fare quello che è stato fatto a me”, ha detto Gudes.

Bill Carlson, un altro voto contro O’Connor, ha espresso la sua reazione alla notizia.

“Questo incidente ha messo in imbarazzo la nostra grande città sui media nazionali e internazionali. Decisioni sbagliate come questa e le indagini sui diritti civili in corso da parte del Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti minano la capacità della nostra città di attrarre investimenti e i migliori e più brillanti imprenditori”, ha twittato Carlson.

Ha detto che il sindaco deve imparare da “questo errore” e creare consenso “con il consiglio e la comunità su questioni importanti”.

Il membro del consiglio Lynn Hurdak, che è stato nominato nel consiglio comunale dopo le dimissioni di John Dingfelder e non era nel consiglio quando O’Connor è stato eletto capo della polizia, ha rilasciato una dichiarazione e si è espressa.

“È un peccato che le decisioni dell’ex capo della polizia O’Connor ci abbiano portato a questo momento. Attendo con impazienza che il consiglio comunale abbia l’opportunità di riconoscere un nuovo capo della polizia che continuerà la rinnovata attenzione del dipartimento all’impegno della comunità e al miglioramento mentale e fisico salute degli ufficiali”, si legge nella dichiarazione.

Il membro del consiglio Luis Vieira, che ha sostenuto Castor su diverse questioni dalle elezioni del 2019, ha affermato che la terza città più grande della Florida deve intensificare il suo gioco.

Scopri cosa sta succedendo a Tampa

Iscriviti alla nostra newsletter gratuita di Tampa Times

Due volte alla settimana riceverai una carrellata delle più grandi notizie della comunità di Tampa.

Siete tutti iscritti!

Vuoi più delle nostre newsletter settimanali gratuite nella tua casella di posta? Iniziamo.

Esplora tutte le tue opzioni

“L’intero episodio è stato molto deludente su molti livelli. I nostri agenti di polizia e residenti sono fantastici “, ha scritto.

Weera ha chiesto una “transizione graduale” nella scelta del prossimo capo della polizia.

“La nostra polizia e la nostra città meritano un processo che impari dal passato e sia forte, efficiente e responsabile, e il più libero possibile da inutili disordini politici”, ha affermato Weera.

I membri del Consiglio Guido Maniscalco e Joseph Citro non hanno risposto immediatamente a una richiesta di commento lunedì.


Leave a Reply

Your email address will not be published.