Il primo ministro dello Sri Lanka ha accettato di dimettersi in mezzo a enormi disordini politici


COLOMBO, Sri Lanka (AP) — Il primo ministro dello Sri Lanka ha accettato di dimettersi sabato dopo che i leader del partito in parlamento hanno chiesto a lui e al presidente assediato di dimettersi, in un giorno in cui i manifestanti hanno assediato la casa e l’ufficio del presidente, infuriati dall’aggravarsi della crisi economica .

Il primo ministro Ranil Wickremesinghe ha annunciato in una dichiarazione vocale che si dimetterà una volta che tutte le parti avranno deciso di formare un nuovo governo.

“Oggi questo Paese ha una crisi di carburante, scarsità di cibo, il capo del Programma alimentare mondiale è qui e ci sono molte cose da discutere con il FMI. Pertanto, se questo governo se ne va, dovrebbe essere formato un altro governo”, ha affermato.

La sua decisione è arrivata dopo la più grande protesta dello Sri Lanka, quando decine di migliaia di persone hanno rotto le barriere e si sono precipitate nella casa del presidente Gotabaya Rajapaksa e nel vicino ufficio per sfogare la loro rabbia contro un leader responsabile della peggiore crisi del paese.

Il filmato mostrava persone di buon umore che facevano un tuffo nella piscina del giardino dell’appartamento. Alcuni erano sdraiati a letto, altri hanno bevuto il tè e rilasciato “dichiarazioni” dalla sala conferenze chiedendo che Rajapakse e Wickremesinghe se ne andassero immediatamente.

Wickremesinghe ha detto di aver suggerito al presidente di formare un governo di tutti i partiti, ma non ha detto nulla su dove si trovasse Rajapaksa. Attualmente i partiti di opposizione stanno discutendo la formazione di un nuovo governo in parlamento.

Rajapakse ha nominato Wickremesinghe primo ministro a maggio, sperando che il politico in carriera usasse la sua diplomazia e le sue conoscenze per rilanciare l’economia in crisi. Ma con l’aumento della carenza di carburante, medicinali e gas da cucina e le riserve di petrolio prosciugate, la pazienza delle persone si è esaurita.

Molti oppositori accusano Wickremesinghe di aver tentato di salvare Rajapaksa quando lo ha spinto a dimettersi, poiché tutti gli altri membri della sua potente dinastia politica hanno lasciato il governo.

Non era chiaro se Rajapaksa fosse nella sua residenza quando è stato aggredito sabato. Il portavoce del governo Mohan Samaranayake ha affermato di non avere informazioni sul suo movimento.

I leader dei partiti politici in parlamento si sono successivamente incontrati e hanno deciso di chiedere le dimissioni di Rajapakse e Wickramasinghe, ha affermato su Twitter il deputato dell’opposizione Raub Hakim. Ha affermato che è stato raggiunto un accordo sulla formazione di un governo ad interim con il presidente del Parlamento che ha prestato giuramento come presidente ad interim.

Mentre l’economia dello Sri Lanka crolla, i suoi leader cercano di negoziare un piano di salvataggio con il Fondo monetario internazionale, facendo affidamento sugli aiuti dell’India e di altri paesi. A causa della recessione economica, c’è una grave carenza di beni di prima necessità e le persone stanno soffrendo Acquista cibo, carburante e altre necessità.

Il tumulto ha portato a mesi di proteste che hanno quasi rovesciato la dinastia politica Rajapakse che aveva governato lo Sri Lanka negli ultimi due decenni.

Il fratello maggiore del presidente si è dimesso da primo ministro a maggio dopo che violente proteste lo hanno visto cercare sicurezza in una base navale. Gran parte del pubblico è arrabbiato con la famiglia Rajapakse, che gli oppositori accusano di trascinare lo Sri Lanka nel caos con cattiva gestione e accuse di corruzione.

Presso l’ufficio presidenziale, il personale di sicurezza ha cercato di trattenere i manifestanti che si sono spinti attraverso le recinzioni per correre nei prati e negli edifici dell’era coloniale.

Almeno 34 persone, tra cui due agenti di polizia, sono rimaste ferite negli scontri quando i manifestanti hanno cercato di entrare nella residenza. Due dei feriti sono in condizioni critiche mentre altri hanno ferite lievi, ha detto un funzionario del Colombo National Hospital.

Migliaia di manifestanti si sono riversati nella capitale dalla periferia dopo che la polizia ha revocato il coprifuoco notturno. A causa della mancanza di rifornimenti di carburante, molte persone si sono riversate in città su autobus e treni per protestare, mentre altre hanno viaggiato in bicicletta ea piedi.

I manifestanti e i leader religiosi hanno chiesto a Rajapakse di dimettersi, dicendo che aveva perso il mandato del popolo.

“La sua affermazione di essere stato votato dai buddisti singalesi ora non è valida”, ha detto. Omalbe Sobitha, un importante leader buddista. Ha esortato il parlamento a convocarsi immediatamente per eleggere un presidente ad interim.

Il mese scorso, Wickramasinghe aveva affermato che l’economia del paese era crollata. Ha detto che i negoziati con il Fondo monetario internazionale sono stati complicati poiché lo Sri Lanka era ora un paese in bancarotta.

Ad aprile, lo Sri Lanka ha annunciato una moratoria sul debito estero A causa della carenza di valuta estera. Il suo debito estero totale è di $ 51 miliardi, di cui $ 28 miliardi dovrebbero essere rimborsati entro la fine del 2027.

La polizia aveva imposto il coprifuoco a Colombo e in altre importanti aree urbane venerdì sera, ma lo ha revocato sabato mattina tra le obiezioni di avvocati e politici dell’opposizione che hanno affermato che era illegale.

L’ambasciatore degli Stati Uniti in Sri Lanka, Julie Chung, venerdì ha esortato le persone a manifestare pacificamente e ha invitato i militari e la polizia a “fornire spazio e sicurezza ai manifestanti pacifici”.

“La confusione e il potere non risolveranno l’economia né porteranno agli Sri Lanka la stabilità politica di cui hanno bisogno”, ha detto Chung in un tweet.

___

Gli scrittori dell’Associated Press Bharatha Mallavarachi a Colombo, Sri Lanka, e Krithika Pati a Nuova Delhi, hanno contribuito a questo rapporto.


Leave a Reply

Your email address will not be published.