La Russia preme sull’offensiva del Donbas durante la visita del leader polacco a Kiev


KIEV, Ucraina (AP) – Domenica la Russia ha represso la sua offensiva nella regione orientale del Donbass in Ucraina, con il presidente polacco che si è recato a Kiev per sostenere le aspirazioni occidentali del Paese ed è diventato il primo leader straniero a rivolgersi al parlamento ucraino dall’inizio della guerra..

I legislatori ucraini hanno elogiato il presidente polacco Andrzej Duda, che li ha ringraziati per aver parlato in un “cuore libero, indipendente e democratico dell’Ucraina”.

La visita di Duta è la sua seconda visita nella capitale ucraina da aprile, quando le forze russe e ucraine erano impegnate in guerre sparse per 551 chilometri (342 miglia) di peperone occidentale nel centro industriale orientale del paese.

Dopo aver annunciato il pieno controllo della tentacolare acciaieria costiera Dal 2014, l’esercito russo ha effettuato attacchi di artiglieria e missili sul centro industriale dell’Ucraina, cercando di espandere il territorio detenuto dai separatisti filo-Mosca.

In un video discorso alla nazione sabato sera, il presidente ucraino Volodymyr Zhelensky ha descritto la situazione nel Donbass come “estremamente difficile”, ma ha descritto la resilienza del suo paese. Quasi tre mesi di guerra su vasta scala contro la Russia sono “buone notizie”.

“Ogni giorno, i nostri difensori si allontanano da questi piani offensivi della Russia e li interrompono.

Zelenskyy sabato ha esortato i 27 membri dell’Unione Europea a considerare la volontà dell’Ucraina di aderire all’alleanza il prima possibile sulla scia dell’invasione russa.

“Voglio sottolineare che il nostro percorso verso l’integrazione europea non riguarda solo la politica”, ha affermato Zelensky. “Riguarda la qualità della vita. Gli ucraini, come la maggior parte degli europei, sentono il valore della vita.

La possibile candidatura dell’Ucraina all’UE dovrebbe essere discussa al vertice di Bruxelles a fine giugno. Il governo di Varsavia sta intensificando gli sforzi per persuadere altri membri dell’UE che sono troppo riluttanti ad accettare come membro il paese dilaniato dalla guerra.

Miniatura del video di Youtube

La Polonia accoglie milioni di rifugiati ucraini È diventato un gateway per gli aiuti umanitari occidentali e le armi in Ucraina. È un punto di trasporto all’interno dell’Ucraina per alcuni combattenti stranieri, inclusa la Bielorussia, che si sono offerti volontari per combattere. Contro le forze russe.

“Nonostante la grande devastazione, il terribile crimine e la grande sofferenza che il popolo ucraino vive ogni giorno, gli invasori russi non ti hanno spezzato. Hanno fallito in questo. Credo profondamente che non ci riusciranno mai”, ha detto al legislatore ucraino Verkhovna Rada Voglio dire: il mondo libero oggi ha il volto dell’Ucraina”.

Negli ultimi giorni la Russia sembra aver fatto passi da gigante nel Donbass. Ha intensificato i suoi sforzi per catturare la principale città ucraina di Luhansk Oblast, Siverodonetsk, che, insieme a Donetsk Oblast, formava il Donbass.

Luhansk governatore Secondo Serhii Haidai, l’unico ospedale che opera in città ha solo tre medici e ha forniture sufficienti per 10 giorni.

Domenica, l’unica compagnia russa operativa di veicoli di supporto ai carri armati BMP-T Terminator, progettati per difendere i carri armati chiave, “potrebbe essere stata inviata sull’asse di Sivrodonetsk dell’attacco del Donbass”, ha affermato il ministero della Difesa britannico.

Tuttavia, con un massimo di 10 veicoli parcheggiati, ha affermato che “è improbabile che abbiano un impatto significativo sulla campagna”.

In una dichiarazione mattutina dei funzionari pubblici, la Russia ha affermato che si stava preparando a riprendere la sua offensiva contro la città slovacca di Donetsk, un obiettivo chiave della Russia per l’intera Ucraina orientale, e aveva assistito a pesanti combattimenti il ​​mese scorso dopo il ritiro delle truppe di Mosca. Kiev

Sette civili sono stati uccisi e 10 feriti in un bombardamento russo sabato nella regione di Donetsk, ha detto il governatore regionale.

Un monastero nel villaggio di Pohorodichne è stato evacuato a seguito di un attacco di attacchi aerei russi, ha detto sabato la polizia regionale. Circa 100 monaci, suore e bambini stavano cercando un rifugio sicuro nei sotterranei della chiesa, ma nessuno è rimasto ferito, ha detto la polizia in un post su Facebook.

La Russia afferma di aver catturato circa 2.500 militanti ucraini Dall’assedio dell’acciaieria di Mariupol, sono aumentate le preoccupazioni per il loro destino e per il futuro che il resto dei residenti della città deve affrontare, e ora si teme che più di 20.000 residenti siano morti tra le macerie.

I familiari dei militanti, che provenivano da varie forze armate e forze dell’ordine, alla fine sono tornati in Ucraina, chiedendo i loro diritti di prigionieri di guerra. Il vice primo ministro Irina Vareshchuk ha dichiarato sabato che l’Ucraina “reagirà” a ciascuno di loro.

Sabato il ministero della Difesa russo ha diffuso un video di Sergei Wolinsky, comandante del 36° reggimento di marine speciali della Marina ucraina, una delle principali forze a guardia dell’acciaieria, arrestato dalle sue truppe. L’Associated Press non ha potuto verificare in modo indipendente la data, il luogo e le condizioni del video.

L’acciaieria Azovstel è stata l’ultima parte difensiva di Mariupol per diverse settimane ed è diventata un simbolo dell’impegno ucraino. La sua cattura ha regalato al presidente russo Vladimir Putin l’ambita vittoria nella guerra iniziata quasi tre mesi fa.

Denis Bushlin, leader filo-Cremlino della Repubblica popolare di Donetsk, ha promesso che i militanti ucraini dell’impianto avrebbero dovuto affrontare tribunali.. Ha detto che alcuni dei militanti erano cittadini stranieri, ma non ha fornito dettagli.

Il governo ucraino non ha commentato l’affermazione della Russia di aver catturato Azovstall. L’esercito ucraino ha detto ai militanti che la loro missione era finita E possono uscire. Descriveva la loro estrazione come un esodo, non una resa di massa.

Mariupol, che faceva parte del Donbass, fu assediata all’inizio della guerra e divenne un modello spaventoso per le persone in altre parti del paese della fame, del terrore e della morte che avrebbero dovuto affrontare se i russi avessero circondato le loro comunità.

Il sindaco ha avvertito sabato che la città sta affrontando un “disastro” sanitario e igienico-sanitario causato da tane di massa in pozzi poco profondi attraverso la città in rovina e dal guasto dei sistemi fognari. Delle 450.000 persone che vivevano a Mariupol prima della guerra, ne rimangono solo 100.000.

“Oltre alla catastrofe umanitaria causata dagli occupanti e collaboratori (russi), la città è sull’orlo di un’epidemia”, ha detto al Telegram il sindaco Vadim Boychenko.

Poiché la Russia controlla la città, le autorità ucraine dovranno affrontare ritardi nel documentare le prove di presunte atrocità russe a Mariupol, compreso l’attentato a un ospedale per la maternità e un teatro dove si nascondevano centinaia di civili..

___

Rapporto Becatoros da Donetsk. Ai giornalisti dell’Associated Press a Leopoli si sono aggiunti Yuras Karmanov, Andrea Rosa a Kharkiv e altro personale di AP da tutto il mondo.

___

Segui la copertura dell’AP sulla guerra in Ucraina: https://apnews.com/hub/russia-ukraine


Leave a Reply

Your email address will not be published.