L’allerta vulcanica dell’Indonesia raggiunge il picco dopo l’eruzione del Monte Semaru, provocando 90 evacuazioni


GIACARTA, 4 dic (Reuters) – Le autorità indonesiane hanno emesso un allarme sul vulcano Mount Semeru sull’isola di Giava dopo che domenica ha eruttato e ha emesso una grande quantità di cenere.

L’evacuazione delle persone, compresi bambini e anziani, che vivono vicino a un vulcano nella provincia di East Java è iniziata, con 93 residenti finora evacuati nei rifugi, ha dichiarato l’agenzia indonesiana per la mitigazione dei disastri BNPB in una nota.

Il pennacchio del vulcano ha raggiunto un’altitudine di 50.000 piedi (15 km), ha detto l’Agenzia meteorologica giapponese, dove sta monitorando la possibilità di uno tsunami.

A Giava orientale, a circa 640 km (400 miglia) a est della capitale Giacarta, più di 300 persone sono morte il mese scorso a seguito di una serie di terremoti nella parte occidentale dell’isola.

Il Centro indonesiano per la mitigazione dei rischi vulcanici e geologici, PVMBG, ha innalzato il livello di attività vulcanica da III a IV, ha detto il suo capo in un messaggio di testo.

Con il livello di allerta alzato, i funzionari hanno avvertito i residenti di non intraprendere alcuna azione entro 8 km (5 miglia) dall’epicentro di Semaru e le nubi di cenere calda hanno raggiunto fino a 11,8 miglia (19 km) dall’epicentro.

Il capo del PVMBG Hendra Gunavan ha affermato che l’agenzia ha visto il potenziale per una maggiore fornitura di magma quest’anno rispetto alle precedenti eruzioni nel 2021 e nel 2020.

“Quindi le nuvole di calore di Semaru potrebbero estendersi ulteriormente (quest’anno) e ci sono molti insediamenti a quella distanza”, ha detto.

Nello stesso periodo dell’anno scorso, l’eruzione del Semaru, la montagna più alta di Giava, ha ucciso più di 50 persone e lasciato molti altri dispersi, provocando migliaia di sfollati.

Secondo una dichiarazione del governo regionale di Lumajang, dove si trova Semeru, alcuni residenti nelle vicinanze sono stati evacuati liberamente verso edifici più sicuri come moschee e scuole.

“La maggior parte delle strade è stata chiusa da questa mattina. Ora la cenere vulcanica è caduta e ha oscurato la vista della montagna”, ha detto a Reuters Bayu Deny Alfianto, un volontario locale.

Ha detto che le eruzioni su piccola scala continuano e la pioggia sta sferzando l’area.

Il vulcano ha iniziato a eruttare alle 2:46 (sabato 1946 GMT), ha dichiarato BNPB in una nota. I video pubblicati sui social media mostravano nuvole di cenere nelle aree vicine.

Con 142 vulcani, l’Indonesia ha la più grande popolazione che vive vicino a un vulcano in tutto il mondo, con 8,6 milioni di persone che vivono entro 10 km (6 miglia).

Il devastante terremoto a Siangjur, West Java, alla fine di novembre è stato un terremoto superficiale di magnitudo 5,6. Un terremoto molto profondo di magnitudo 6,1 ha colpito Kuram sabato, costringendo le persone a fuggire dagli edifici ma senza causare danni gravi.

Reportage di Stefano Suleiman e Angie Deo a Jakarta; Segnalazione aggiuntiva di Tetsushi Kajimoto a Tokyo; Montaggio di William Mallard e Lincoln Feist

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.


Leave a Reply

Your email address will not be published.