Le città che ospitano la Coppa del Mondo 2026 sono 11 posti negli Stati Uniti, 3 posti in Messico e 2 posti in Canada.


La FIFA mercoledì ha annunciato le 16 città nordamericane che ospiteranno la Coppa del Mondo 2026, 11 posti negli Stati Uniti, tre in Messico e due in Canada.

La Coppa del Mondo 2026 sarà la prima ad essere ospitata da tre nazioni e il torneo sarà il primo ad espandersi a 48 squadre.

– Cosa devi sapere sui Mondiali 2026: 16 stadi
– Niente ESPN? Ottieni l’accesso istantaeo

Città ufficialmente selezionate per ospitare la Coppa del Mondo negli Stati Uniti: New York / New Jersey (Medlife Stadium); Los Angeles (stadio SoFi); Dallas (Stadio AT&T); Area della Baia di San Francisco (Levy Stadium); Miami (stadio Hard Rock); Atlanta (stadio Mercedes-Benz); Seattle (campo luminoso); Houston (stadio NRG); Filadelfia (Dipartimento delle finanze di Lincoln); Kansas City, Missouri (Stadio Arrowhead); E Boston (Gillette Stadium).

L’ospite della finale della Coppa del Mondo 1994, Rose Bowl, non è stato selezionato ed è stato sostituito da un altro Sophie Stadium di Los Angeles.

“Questo è un processo molto competitivo per la Coppa del Mondo FIFA”, ha detto a Fox Sports il presidente della FIFA Gianni Infantino in merito al processo di selezione. “Lavoriamo come squadre e ci assicuriamo che squadre e tifosi non debbano viaggiare molto in diverse parti dell’Occidente, del Medio e dell’Oriente”.

Le città selezionate ufficialmente per ospitare la Coppa del Mondo in Messico e Canada sono: Guadalajara (Estadio Acron), Monterey (Estadio BPVA Pancomar), Città del Messico (Estadio Azteca), Toronto (BMO Field) e Vancouver.

“Questo è un giorno storico per il football americano e l’intera comunità del football americano, da ogni angolo della nostra base ai professionisti e alle nostre squadre nazionali fino in fondo”, ha dichiarato il presidente del football americano Cindy Barlow Cohn in una nota. “Insieme ai nostri buoni amici in Canada e Messico, non possiamo essere troppo entusiasti di lavorare con la FIFA per organizzare quella che pensiamo sarà la più grande Coppa del Mondo della storia.

“Voglio congratularmi con tutti i banditori che ospitano i Giochi. Quando il mondo arriverà in Nord America tra quattro anni, so che farete tutti un lavoro fantastico nel condividere i vostri stadi di livello mondiale, comunità e cultura uniche e fan meravigliosi”.

I seguenti candidati hanno perso: Baltimora / Washington (M&D Bank Stadium); Orlando, Florida (Camping World Stadium); Cincinnati (stadio Paul Brown); Nashville, Tennessee (Nissan Stadium); Denver (Mile High a Empower Field); E Edmonton (Stadio del Commonwealth).

Dall’asta originale “United 2026” dei tre paesi, sono previste 60 partite negli Stati Uniti, mentre Messico e Canada riceveranno 10 partite ciascuna. Una volta che il torneo raggiunge i quarti di finale, tutti i restanti turni a eliminazione diretta si svolgeranno negli Stati Uniti

A partire da candidati provenienti da 44 città e 49 stadi in tutto il Nord America, Nel 2017 è iniziato il processo di selezione delle location. Ai potenziali candidati è stato chiesto di fornire informazioni sulle “infrastrutture di trasporto di ciascuna città, esperienze passate che hanno ospitato importanti eventi sportivi e culturali, rifugi disponibili, iniziative di protezione ambientale, luoghi potenziali e altro, inclusi potenziali siti di addestramento, campi di base e altre considerazioni”.

Entro marzo 2018, pochi mesi prima che la FIFA concedesse ufficialmente il diritto di ospitare l’asta della Coppa del Mondo 2026 allo United 2026, l’elenco dei candidati nordamericani era stato ridotto a 23. Aree come Chicago e Minneapolis non sono nell’elenco. E l’Arizona, a causa di ciò che i funzionari della città hanno descritto come problemi con le richieste di finanziamento della FIFA.

Altre città degne di nota che sono uscite dall’elenco di 23 luoghi dal 2018 sono Charlotte, nella Carolina del Nord; Detroit; Las Vegas; Salt Lake City e Tampa, Florida. Vancouver, che non ha operato a causa di disaccordi sui finanziamenti, alla fine ha sostituito Montreal dopo che il governo provinciale ha ritirato il suo sostegno nel 2021 e l’ha abbandonata nel 2021.

La delegazione FIFA, guidata dal presidente CONCACAF e vicepresidente FIFA Victor Montagliani, ha visitato tutte le città ospitanti candidate alla fine del 2021.

L’asta congiunta tra Baltimora e Washington all’M&T Bank Stadium è stata annunciata ad aprile dopo il FedEx Field di Landover, nel Maryland. Fuori dal flusso E ha deciso di fondersi con l’asta di Baltimora. Secondo il piano, ci sarebbe stato un festival dei fan al National Mall di Washington.

Poiché il Rose Bowl non è stato selezionato, nessuno dei campi statunitensi della Coppa del Mondo maschile del 1994 sarà utilizzato per il torneo del 2026.

Cinque delle città della Coppa del Mondo 2026 – Boston, Dallas, Los Angeles, New York / New Jersey e San Francisco Bay Area – erano in nove sedi nel 1994, mentre le altre cinque – Atlanta, Kansas City, Miami, Philadelphia e Seattle – erano nell’elenco del 1994. Erano, ma non tagliati.

Infantino non indicherà la mano della FIFA nell’ospitare la partita di apertura del torneo 2026: “Ci sono ancora alcune discussioni e sceglieremo sicuramente le migliori città per le partite di apertura e finale. La partita di questo Mondiale sarà la finale.

L’Estadio Azteca di Città del Messico, che ha ospitato le finali dei Mondiali del 1970 e del 1986, è stato il primo luogo ad ospitare i tre Mondiali maschili. Il Messico è stato il primo paese ad ospitare o co-ospitare i tre Mondiali maschili.


Leave a Reply

Your email address will not be published.