Una ricerca di Trump nel sito di archiviazione ha scoperto documenti riservati


L’ex presidente Donald J. Trump ha nominato agenti per perquisire le quattro proprietà per volere di un giudice federale. , secondo una persona che ha familiarità con la questione.

Sig. Il team di ricerca di Trump ha trovato i documenti in un deposito federale a West Palm Beach, in Florida, spingendo i suoi avvocati a informarne il Dipartimento di Giustizia.

Lo riporta il New York Times A ottobre, i funzionari del Dipartimento di Giustizia hanno detto agli avvocati dell’ex presidente che ritenevano che potesse avere più materiale riservato che non era stato consegnato in risposta a un mandato di comparizione emesso a maggio. Il L’FBI ha perquisito Mar-a-LagoSig. Club privato e residenza di Trump in Florida ad agosto per ulteriori documenti riservati e altri documenti presidenziali.

Sig. Persone vicine a Trump avevano affermato mercoledì scorso che durante la perquisizione non era stato trovato materiale riservato, affermazione successivamente smentita. Il Washington Post ha riportato per primo la storia Localizzazione di due ulteriori documenti, oltre alla perquisizione dei beni.

Dopo l’ammonizione della magistratura, il sig. Gli avvocati di Trump hanno discusso se coinvolgere un’agenzia indipendente per condurre la ricerca.

I documenti sono stati scoperti in un deposito gestito dall’amministrazione federale dei servizi generali, che è stato completato intorno al giorno del Ringraziamento e consegnato a Mr. È arrivato durante una serie di ricerche approfondite condotte nel golf club di Trump; alla Trump Tower di New York; e in un ripostiglio a Mar-a-Lago, secondo due persone che hanno familiarità con gli eventi.

Sig. Il portavoce di Trump, Steven Cheung, ha affermato in una dichiarazione che l’ex presidente e i suoi consiglieri sono rimasti collaborativi e trasparenti nonostante l’attacco senza precedenti, illegale e ingiustificato al presidente Trump e alla sua famiglia da parte di una magistratura armata. “

Il dipartimento sta indagando sulla gestione da parte dell’ex presidente di migliaia di documenti governativi, inclusi più di 300 documenti riservati prelevati dalla Casa Bianca dopo la fine del suo mandato. Sig. I pubblici ministeri stanno anche cercando di determinare se Trump abbia ostacolato.

Sig. Quando il Dipartimento di Giustizia ha avvertito Trump che riteneva di avere ancora dei documenti in suo possesso, ha chiamato Christopher M. Bacio, sig. Insieme ad altri avvocati che lavorano per Trump, ha suggerito di ingaggiare una società esterna. , secondo persone che hanno familiarità con gli eventi.

Un gruppo di altri avvocati di Trump si è opposto all’idea; Tra loro c’era Boris Epstein, un consulente di comunicazione che ha incontrato Mr. Si è posizionato come consulente interno su alcune delle questioni legali di Trump. Secondo molte persone vicine all’ex presidente, la polemica è di Mr. Nella cerchia di Trump, Mr. Ha portato la posizione di Kiss a essere minimizzata per settimane.

Più di recente, il giudice capo Beryl A. del tribunale distrettuale federale di Washington, DC, che sovrintende ai processi del gran giurì. Il signor Howell ha sollecitato una ricerca più attenta dei documenti superstiti. ha incaricato gli avvocati di Trump. Sig. Altri avvocati della cerchia di Trump si sono occupati della questione e hanno assunto uno studio, secondo una persona che ha familiarità con la questione.

Ma anche se il Dipartimento di Giustizia ha continuato a fare domande sui documenti che potrebbero essere a Mar-a-Lago – e Mr. Mentre alcuni vicini a Trump credono che un altro mandato di perquisizione potrebbe essere eseguito, ha detto una persona che ha familiarità con le discussioni tra funzionari federali. Né Bedminster né la Trump Tower avevano recenti probabili motivi per ottenere un mandato.

Corrispondenza con il leader nordcoreano Kim Jong-un e Mr. Il mandato di Trump.

I funzionari degli archivi hanno contattato diverse persone per facilitare la restituzione dei documenti, tra cui l’ex procuratore legale della Casa Bianca Mr. I rappresentanti di Trump hanno lavorato con l’agenzia. L’ex presidente ha detto a diversi consiglieri che le scatole erano piene di ritagli di giornale ed effetti personali; I funzionari degli archivi hanno spiegato che i ritagli di notizie potrebbero essere considerati documenti presidenziali.

Sig. Alex Cannon, un avvocato che ha lavorato con Trump a vario titolo, è stato coinvolto lo scorso autunno Ho cercato di aiutare gli archivisti Recupera l’oggetto.

Sig. Altri nella cerchia di Mr. Trump. Cannon ha avvertito perché non è chiaro cosa ci sia nelle scatole e le persone potrebbero aver bisogno di autorizzazioni di sicurezza. Ad un certo punto il sig. Quando Trump ha cercato negli archivi nazionali i documenti relativi alle indagini sulla collusione della sua campagna del 2016 con funzionari russi, i suoi avvocati hanno suggerito uno scambio con l’agenzia: ciò che ha cercato in cambio dei documenti che conservava.

Gli avvocati si sono rifiutati di impegnarsi in tale consultazione, e il sig. Cannon ha continuato a tentare di restituire i documenti agli archivi.

Eric Hershman, un avvocato che è stato uno dei migliori consiglieri della Casa Bianca di Trump Una conversazione informale Sig. Con Trump. Chi ha familiarità con il dibattito, il sig. Hershman ha parlato da amico e ha esortato l’ex presidente a restituire le scatole.

Lo scorso dicembre il sig. Quella possibilità è diventata realtà a gennaio, dopo che gli archivisti hanno recuperato le scatole che Trump aveva passato per giorni. Gli agenti hanno aperto la scatola e hanno trovato molti documenti segreti. La magistratura è intervenuta.

Sembra che tutti gli ufficiali siano tornati. Cannone Sig. Quando Trump ha sollevato la prospettiva, l’ex presidente gli ha detto di dire ai funzionari che aveva restituito tutto. Sig. Cannon si rifiutò di farlo e presto cessò di essere coinvolto.


Leave a Reply

Your email address will not be published.