Una seconda “scatola nera” è stata trovata nell’incidente aereo della Cina orientale


PECHINO (AP) – Il Boeing 737-800 della Cina orientale si è schiantato uccidendo 132 persone a bordo, è stata recuperata una seconda “scatola nera”, hanno riferito domenica i media statali cinesi.

I vigili del fuoco che hanno partecipato alla ricerca hanno trovato un registratore di un cilindro arancione a circa 1,5 metri (5 piedi) sotto terra, secondo la CCTV della trasmissione statale. Gli esperti hanno confermato che questa è la seconda scatola nera. L’impatto dell’incidente ha causato la dispersione di detriti e la formazione di una fossa profonda 20 metri (65 piedi) sul bordo della montagna.

I ricercatori hanno cercato il registratore dei dati di volo dopo aver scoperto il registratore vocale della cabina di pilotaggio quattro giorni fa. Da un’altitudine di 29.000 piedi (8.800 metri), i due registratori dovrebbero aiutare gli investigatori a determinare cosa ha causato lo schianto dell’aereo contro una montagna boscosa nel sud della Cina.

Il compito di cercare scatole nere e detriti dall’aereo è stato complicato dalla struttura remota e dalle condizioni piovose e fangose. Il video, diffuso dalla CGTN, il braccio internazionale della CCTV, mostrava un agente con in mano una lattina di arancia con la scritta “Registratore” e “Non aprire”. Era un po’ ma intatto.

Il volo MU5735 si è schiantato lunedì in rotta da Kunming, nel sud-est della Cina, a Guangzhou, una grande città vicino a Hong Kong e un centro di produzione di esportazione. Il controllore del traffico aereo, che ha visto l’abbassamento della quota dell’aereo, ha ripetutamente cercato di contattare i piloti, ma non ha ricevuto risposta, hanno detto i funzionari.

Il registratore vocale della cabina di pilotaggio, un cilindro arancione, è stato scoperto due giorni dopo mercoledì. È stato inviato a Pechino per test e analisi.

Centinaia di ricercatori hanno cercato per giorni il sito fuori Wujo con pale e altri strumenti manuali. Vengono introdotte macchine per scavi edili e vengono utilizzate pompe per rimuovere il terreno, pulire i percorsi che portano al sito e drenare l’acqua raccolta dalla pioggia.

Sabato le autorità hanno annunciato che nessuno dei 123 passeggeri e dei nove membri dell’equipaggio era sopravvissuto. Hanno detto che l’analisi del DNA ha confermato l’identità di 120 persone a bordo della nave. La perquisizione ha portato alla luce la carta d’identità e la carta di credito della vittima.

China Eastern, una delle quattro principali compagnie aeree cinesi, e le sue sussidiarie hanno fatto atterrare un totale di 223 aerei, tutti dei loro Boeing 737-800. Il vettore ha affermato che l’atterraggio è stato precauzionale e non un segno di problemi con l’aereo.

Boeing ha dichiarato in una dichiarazione che il suo team tecnico ha sostenuto il National Transportation Safety Board degli Stati Uniti e l’amministrazione dell’aviazione civile cinese, che avrebbe condotto un’indagine sull’incidente.


Leave a Reply

Your email address will not be published.