Uragano Fiona: 1.000 soccorsi mentre una tempesta paralizza Porto Rico con inondazioni e interruzioni di corrente prima di colpire la Repubblica Dominicana


Si prevede che forti piogge continueranno a causare frane e inondazioni catastrofiche e lunedì pomeriggio le squadre di emergenza hanno soccorso circa 1.000 persone a Porto Rico, ha affermato il Magg. Gen. Jose Reyes, vice generale della Guardia Nazionale di Porto Rico.

Cento soccorritori da New York si recheranno nel territorio degli Stati Uniti per aiutare non appena il tempo lo permetterà, ha detto il governatore di Porto Rico Pedro Pierluzzi, mentre anche i governatori del New Jersey e della California si sono impegnati a inviare aiuti.

Fiona è approdata nella Repubblica Dominicana lunedì mattina dopo essere approdata nel sud-ovest di Porto Rico il giorno prima.

Un’area a nord di Ponce ha ricevuto più di 2 piedi di pioggia in 24 ore.

I soccorsi sono in corso lunedì nei comuni portoricani occidentali di Mayaguez e Hormiguros, hanno detto i funzionari. Il fiume Guanajibo ad Harmiguros ha superato il suo record precedente durante Maria.

Nel frattempo, il sud di Porto Rico potrebbe aspettarsi altri 4-6 pollici di pioggia all’inizio di questa settimana, il che significa che Fiona potrebbe lasciare l’isola con 12-30 pollici di pioggia, ha affermato il National Hurricane Center di Miami.

“Questi livelli di pioggia creeranno inondazioni pericolose per la vita e catastrofiche con smottamenti e smottamenti in tutto il Porto Rico”, ha affermato il centro per gli uragani.

Fiona è già diventata letale nei Caraibi. Almeno un decesso è stato segnalato Basse-Terre è una città gravemente danneggiatacapitale del territorio francese della Guadalupa, ha affermato il vicepresidente dell’organizzazione ambientale del territorio.
È probabile che anche Fiona diventi un grande uragano entro mercoledì Raffiche di vento fino a 111 miglia orarie. Ciò renderebbe Fiona il primo grande uragano dell’anno nell’Oceano Atlantico, ha affermato il National Hurricane Center.

Una massiccia interruzione di corrente paralizza Porto Rico

Più di 1,4 milioni di clienti elettrici di Porto Rico, come case e aziende, hanno perso energia, hanno affermato i funzionari. L’intera isola è stata immersa nell’oscurità lunedì mattina. PowerOutage.us segnalato.

Con le alte temperature giornaliere previste per raggiungere la metà degli anni ’80 e gli anni ’90 superiori dopo lunedì, potrebbero essere necessari giorni prima che l’alimentazione venga ripristinata, ha affermato domenica la principale società di alimentazione elettrica di Porto Rico.

Diverse interruzioni della linea di trasmissione hanno contribuito al blackout, ha affermato LUMA Energy. Pierluzzi ha detto in un post su Facebook che il potere sarebbe stato ripristinato “gradualmente”.

Gli sfollati dell'uragano si rifugiano in una scuola pubblica a Guanilla, Porto Rico.

Lunedì mattina, ci sono state buone notizie dalla capitale dell’isola: è stata ripristinata l’energia elettrica agli ospedali del complesso medico di San Juan, ha detto il segretario alla salute di Porto Rico, il dottor Carlos Melloto López. Secondo l’amministrazione sanitaria di Porto Rico, il complesso è il più grande dell’isola e si estende su 227 acri.

“L’alimentazione è stata ripristinata in tutti gli ospedali del campus del Medical Center”, ha twittato Melloto domenica sera. “I nostri pazienti sono al sicuro e ricevono le cure mediche di cui hanno bisogno”.

L’ultima traiettoria di Fiona

Le forti piogge continueranno a produrre smottamenti, smottamenti e inondazioni catastrofiche in tutto il Porto Rico fino a lunedì notte, ha affermato il National Hurricane Center.

Fiona potrebbe intensificarsi mentre si muove attraverso l'Oceano Atlantico.

L’uragano ha colpito la comunità della Repubblica Dominicana di Boca de Yuma lunedì mattina presto con venti massimi sostenuti di 90 mph, ha affermato il National Hurricane Center.

Il centro per gli uragani ha affermato che sono previste inondazioni improvvise pericolose per la vita e inondazioni urbane nelle parti orientali della Repubblica Dominicana fino all’inizio di martedì.

Fiona potrebbe far cadere fino a 12 pollici di pioggia nelle parti orientali e settentrionali del paese.

Man mano che Fiona si allontana dalla costa settentrionale della Repubblica Dominicana, si prevede che si intensifichi man mano che si sposta a nord su acque più calde.

Le condizioni di tempesta tropicale sono previste nelle Bahamas sudorientali verso la fine di lunedì o l’inizio di martedì, e si prevede che Fiona colpirà i Turks e Caicos orientali martedì mattina.

“Fiona girerà a nord e poi a nord-est questa settimana, avvicinandosi alle Bermuda come un grande uragano venerdì”, ha detto il meteorologo della CNN Brandon Miller.

Ancora un altro disastro diffuso

Le interruzioni di corrente sono diventate una crisi familiare per molti residenti di Porto Rico. Cinque mesi fa, i residenti della zona hanno sofferto Un altro blackout in tutta l’isola Dopo lo scoppio di un incendio in una centrale elettrica.
Parti dell’isola portano ancora le cicatrici di Maria Ha causato danni catastrofici alle infrastrutture; Ci volle quasi un anno per ripristinare l’energia elettrica in tutta l’isola.
L'uragano Fiona ha inondato Porto Rico

Samuel Rivera e sua madre, Lourdes Rodriguez, hanno vissuto senza elettricità per circa un anno dopo che Maria, ha detto Rivera a Laila Santiago della CNN. Domenica mattina hanno perso di nuovo il potere e hanno immaginato la stessa paura di cinque anni fa.

Erano anche preoccupati che il fiume vicino potesse allagarsi e che gli alberi intorno alla loro casa potessero essere sradicati da forti venti.

Acqua che scorre facilmente Hai cancellato un ponte, un video mostra pericolose inondazioni che portano la sua struttura a valle. Altrove nella città di Arecibo, mentre la pioggia cadeva a strati, l’acqua in rapido movimento ha superato grandi veicoli da costruzione e interi alberi, come mostrato in un altro video di Samuel de Jesus.

Diversi fiumi sul lato orientale dell’isola sono rimasti in condizioni di inondazione moderata a partire da domenica pomeriggio, incluso un fiume sud-est che è salito di oltre 12 piedi in sette ore.

Fatti veloci sulla stagione degli uragani atlantici 2022

Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden all’inizio di domenica ha approvato una dichiarazione di emergenza per fornire aiuti federali ai soccorsi in caso di calamità.

Più di 300 membri del personale di emergenza della FEMA erano sul campo per rispondere alla crisi, ha affermato Anne Pink, amministratore associato della FEMA per la risposta e il recupero.

“I nostri cuori sono con i residenti che stanno vivendo un altro evento catastrofico cinque anni dopo”, ha detto Pink in un cenno a Maria. Questa volta, la FEMA prevede di applicare le lezioni apprese dalla crisi del 2017, ha affermato.

“Eravamo più preparati. Ora abbiamo quattro magazzini strategicamente posizionati in tutta l’isola che includono merci, consegne esponenzialmente più grandi rispetto al passato”, ha affermato Pink.

“Siamo proattivi, prima di qualsiasi tempesta, per assicurarci di coordinarci. E tutti gli sforzi di pianificazione che mettiamo in quei giorni di cielo blu possono reggere quando piove”.

Leila Santiago della CNN, Brandon Miller, Paul B. Murphy, Jameel Lynch, Alfonso Serrano, Caitlin Kaiser, Ally Malloy, Dakin Anton e Haley Brink hanno contribuito a questo rapporto.


Leave a Reply

Your email address will not be published.